Meno 18 (diciotto) all’elezioni comunali a Reggio Calabria. C’è chi guarda all’arrivo con entusiasmo, chi con paura, chi – sinceramente – non ne può più ed auspica arrivi presto. Anche la politica assume atteggiamenti simili, così come gli esperti, i sondaggisti ed i politologi che – di questi tempi – rappresentano i “guru” delle conversazioni.
“Off records” alla presentazione della lista di Forza Italia, un grande vecchio forzista si è lasciato andare ad un commento laconico: le nostre chances per arrivare al ballottaggio? Dipende da quanto male farà Falcomatà da qui a giorno 26. Come dire: noi più di così, non abbiamo dove andare.
E non ha tutti i torti: l’armata del centrodestra, senza il prode Scopelliti, sembra più che altro una “Brancaleone”, dove la sola Forza Italia prova a tenere botta, mentre le altre liste ad eccezione di pochissimi uomini di riferimento dell’endorsement dell’ex Governatore e dell’area Bilardi, sembrano essere abbastanza “vuote”.
Una resa, dunque? Lucio Dattola non ci sta e scalpita cercando di attaccare con fendenti il suo “avversario”, il giovane Giuseppe (non chiamatelo Peppe!) Falcomatà, il quale in modo disinvolto e navigato invece continua a girare in lungo ed in largo la Città, col suo blocco appunti. Cosa ci scriverà è per tanti un mistero, ma non se ne separa mai. Reggio come un libro aperto? Vedremo.
Intanto i temi scottanti vengono puntualmente rimandati: ad esempio sulle Società Miste la contrapposizione netta tra Società in House (csx) e Holding Esternalizzata (cdx) ad oggi non trova delle giustificazioni tecniche dai due schieramenti. Si continua sulla linea di galleggiamento, mentre gli altri candidati – sindaco non sembrano avere una consistenza tale da essere determinanti “alla fine della fiera”.
Probabilmente la possibilità o meno che si vada al ballottaggio, la farà la sfida tutta interna ad NCD. 18 giorni per 912 candidati: si salvi chi può.

Commenti

commenti

A proposito dell'autore

SocialSud.it è il blog di storie quotidiane e di condivisione

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata